Come abituarsi agli occhiali progressivi?

come abituarsi agli occhiali progressivi copertina

Quando si superano i 40 anni generalmente si inizia a faticare a mettere a fuoco gli oggetti vicini, in questo caso potresti soffrire di presbiopia. Se anche tu soffri di presbiopia e cerchi una soluzione che ti permetta di vedere bene a tutte le distanze, gli occhiali progressivi potrebbero essere una buona soluzione.

Gli occhiali progressivi rappresentano, infatti, una rivoluzione nel campo dell’ottica, offrendo una soluzione versatile per chi necessita di correzione visiva a più distanze. Tuttavia, è del tutto normale sentirsi un po’ spaesati dopo aver ricevuto i primi occhiali progressivi.

Perciò, come si fa ad abituarsi a questo nuovo tipo di lenti? In questo approfondimento, ti daremo alcuni consigli utili su come abituarsi agli occhiali progressivi. Continua a leggere per trasformare la tua esperienza e dire addio agli inconvenienti degli occhiali tradizionali. Non perdere l’occasione di vedere il mondo in modo più chiaro e definito!

Cosa sono gli occhiali progressivi?

Se inizi a notare difficoltà nella lettura da vicino o se già indossi occhiali ma devi spesso passare da una coppia all’altra per diverse attività, potresti essere un candidato ideale per gli occhiali progressivi.

Le lenti progressive sono lenti oftalmiche multifocali che correggono la presbiopia, cioè offrono una visione nitida a tutte le distanze (lontano, intermedio e vicino) senza la necessità di cambiare occhiale.

In altre parole, offrono una transizione graduale tra diverse zone di correzione visiva, dalla visione da vicino a quella da lontano, passando per la visione intermedia.

A differenza delle lenti bifocali o trifocali, gli occhiali progressivi non hanno linee di demarcazione visibili tra le varie zone, garantendo così una visione più naturale e senza interruzioni.

Queste lenti sono progettate per fornire una visione fluida e naturale a tutte le distanze. Sono ideali, infatti, per chi soffre di presbiopia, permettendo di leggere, lavorare al computer e guidare senza dover mai cambiare occhiali. Tuttavia, il passaggio da occhiali monofocali o bifocali a quelli progressivi può richiedere un periodo di adattamento.

Come abituarsi agli occhiali progressivi? Step da seguire

Come abbiamo già accennato, la versatilità degli occhiali progressivi comporta un periodo di adattamento, poiché il cervello deve imparare a selezionare la parte giusta della lente da utilizzare in base alla distanza dell’oggetto osservato. Questo processo di adattamento è fondamentale per sfruttare appieno i benefici degli occhiali progressivi e richiede pazienza e pratica. Vediamo allora alcuni step per abituarci al meglio!

1. Indossali sempre

Nonostante possa sembrare inizialmente difficile, il modo migliore per abituarsi agli occhiali progressivi è indossarli il più possibile, fin dal primo giorno.

Dall’alba al tramonto, lascia che i tuoi occhiali progressivi diventino una parte essenziale della tua giornata. Resistere alla tentazione di scambiare le lenti ti aiuterà ad adattarti più velocemente.

2. Muovi la testa, non gli occhi

Per sfruttare al meglio le diverse aree di visione delle lenti progressive, è importante muovere la testa e non solo gli occhi. Impara perciò a utilizzare la testa per guardare in direzioni diverse: questa tecnica ti consente di sfruttare al meglio le zone specifiche delle tue lenti.

3. Sii paziente

La pazienza è cruciale. In generale, l’adattamento alle lenti progressive può richiedere fino a due settimane ma ogni persona ha il suo ritmo, quindi non scoraggiarti se ci vuole più tempo di quanto pensassi. Allo stesso tempo, non scoraggiarti se all’inizio hai qualche difficoltà.

4. Inizia con attività a basso rischio

La tua casa diventa il campo di prova perfetto per esplorare il mondo attraverso le nuove lenti. In questi casi, per i primi giorni, prova a concentrarti su attività che non richiedono un grande sforzo visivo, come leggere un libro, guardare la TV o utilizzare il PC.

5. Consulta il tuo ottico

L’ottico è un professionista della visione che può aiutarti a scegliere gli occhiali progressivi giusti per te e a facilitarti l’adattamento. Durante la visita racconta al tuo ottico le tue esigenze visive e il tuo stile di vita e fai tutte le domande che hai. Una volta ottenuti gli occhiali, segui le sue istruzioni su come indossarli e pulirli correttamente.

Infine, non esitare a tornare dal tuo ottico per piccoli aggiustamenti o per un controllo dopo alcuni giorni o settimane. A volte, anche minimi cambiamenti possono fare una grande differenza nella tua esperienza visiva.

6. Fai attenzione

Non dimenticare l’importanza della sicurezza. Se ti senti disorientato, soprattutto durante la guida o l’esecuzione di attività che richiedono una precisa percezione spaziale, è meglio fare una pausa e riposarsi.

In conclusione, passare agli occhiali progressivi è un cambiamento significativo che può richiedere tempo per abituarsi. Tuttavia, seguendo questi passaggi e consigli, il processo sarà più fluido e la tua esperienza visiva migliorata.

Ricorda, il successo nell’adattarsi agli occhiali progressivi risiede nella pazienza e nella costanza. Abbraccia il cambiamento, con un po’ di pazienza presto ti abituerai ai tuoi nuovi occhiali progressivi e potrai vedere il mondo in un modo completamente nuovo.